QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO

Rassegna scaricabile della principale normativa di riferimento per il monitoraggio
e la tutela delle acque ai sensi della Dir 2000/60/CE:

  • DIRETTIVA 2000/60/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO, del 23 ottobre 2000, che istituisce un quadro per l'azione comunitaria in materia di acque
  • DECISIONE N. 2455/2001/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO, del 20 novembre 2001, relativa all'istituzione di un elenco di sostanze prioritarie in materia di acque e che modifica la direttiva 2000/60/CE
  • DIRETTIVA 2006/118/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO sulla protezione delle acque sotterranee dall’inquinamento e dal deterioramento.
  • DECISIONE DELLA COMMISSIONE DEL 30 OTTOBRE 2008 che istituisce, a norma della direttiva 2000/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, i valori delle classificazioni dei sistemi di monitoraggio degli Stati membri risultanti dall'esercizio di intercalibrazione
  • DIRETTIVA 2008/105/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO, del 16 dicembre 2008, relativa a standard di qualità ambientale nel settore della politica delle acque, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive del Consiglio 82/176/CEE, 83/513/CEE, 84/156/CEE, 84/491/CEE e 86/280/CEE, nonché modifica della direttiva 2000/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
  • DIRETTIVA 2009/90/CE DELLA COMMISSIONE, del 31 luglio 2009, che stabilisce, conformemente alla direttiva 2000/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, specifiche tecniche per l’analisi chimica e il monitoraggio dello stato delle acque
  • D.LGS 3 APRILE 2006 n. 152 “Norme in materia ambientale” - Parte terza e relativi Allegati. Dato il complesso iter di revisione del Decreto, tuttora in corso, per la consultazione del testo aggiornato con le modifiche in vigore si segnala il link:   http://www.reteambiente.it/normativa/2105/
  • DECRETO 16 GIUGNO 2008, N. 131 “Regolamento recante i criteri tecnici per la caratterizzazione dei corpi idrici (tipizzazione, individuazione dei corpi idrici, analisi delle pressioni) per la modifica delle norme tecniche del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152”
  • DECRETO 14 APRILE 2009 N. 56 recante “Criteri tecnici per il monitoraggio dei corpi idrici e l'identificazione delle condizioni di riferimento”
  • LEGGE 27 FEBBRAIO 2009, N. 13 recante “Misure straordinariein materia di risorse idriche e di protezione dell’ambiente” e testo coordinato del Decreto Legge 30 dicembre 2008 n. 208
  • D.LGS 16 MARZO 2009 N. 30, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 79 del 4 aprile 2009 “Attuazione della direttiva 2006/118/CE, relativa alla protezione delle acque sotterranee dall'inquinamento e dal deterioramento”.
  • DECRETO 17 LUGLIO 2009 Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. “Individuazione delle informazioni territoriali e modalità per la raccolta, lo scambio e l’utilizzazione dei dati necessari alla predisposizione dei rapporti conoscitivi sullo stato di attuazione degli obblighi comunitari e nazionali in materia di acque”.
  • DECRETO 08 NOVEMBRE 2010 N. 260 Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. “Criteri tecnici per la classificazione dello stato dei corpi idrici superficiali - Modifica norme tecniche D.lgs 152/2006” ALLEGATI.